Skip to main content

Democratici e Liberali per un nuovo riformismo aperto, moderno, europeo

Sinistra Liberale, associazione di cultura politica da sempre impegnata a promuovere il liberalismo riformatore, in occasione dell’anniversario dei trattati di Roma, ed all’esito delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo, promuove un incontro a Roma il prossimo 25 marzo, al Centro Congressi Cavour.

Decine ad oggi le adesioni da ogni parte d’Italia.

 

Gianfranco Passalacqua

Siamo sempre più convinti che anche in Italia risulti centrale costruire, su basi moderne ed europee, una area riformatrice ampia ed articolata che non risponda a richiami identitari e fetiscistici, ma si colleghi , in continuità dinamica con le politiche portate avanti da Matteo Renzi e Paolo Gentiloni, ad esperienze europee affini, da En marche di Emmanuel Macron a Ciudadanos di Albert Rivera, per costruire una nuova appartenenza di respiro europeo,  che raccolga e dia rappresentanza, oltre le consuete categorie, a coloro che credono nell’Europa e nella società aperta.

Così Gianfranco Passalacqua, coordinatore nazionale di Sinistra Liberale.

 

La relazione introduttiva sarà affidata a Sandro Gozi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli affari europei, da sempre impegnato sui temi cari al riformismo liberale europeo.

Molte le adesioni.
Da Andrea Marcucci, senatore democratico, a Giampaolo Galli, economista già direttore generale di Confindustria, ad Eugenio Patanè e Valentina Grippo, consiglieri regionali del Lazio nelle file del PD, passando per Tobia Zevi, membro dell’assemblea nazionale del Pd, a David Bogi, segretario generale di liberal PD, a Beppe Facchetti, già parlamentare liberale e quindi tra i fondatori dell’Ulivo e poi del PD.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: