Skip to main content

Il Giornale – A sinistra c’è chi guarda a Macron per rottamare il Pd

Secondo Sandro Gozi una nuova forza politica deve guardare al modello Macron, puntando a quel 48% di elettori italiani che non hanno votato per i partiti lepenisti e pentastellati.
Articolo di Raffaello Binelli


C’è qualcuno, nel Pd, che è convinto che sia necessario superare il partito, puntando a qualcosa di diverso.

Uno di questi è Sandro Gozi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega agli affari europei. Al quotidiano il Foglio dice chiaro è tondo che il Pd ormai è un partito “insufficiente”, prova ne è il 18% ottenuto alle elezioni del quattro marzo. Ma come fare per riprendere slancio e tornare a essere protagonisti nell’agone politico? Per Gozi è alla Francia che bisogna guardare, ma non alla vecchia sinistra socialista, ormai in crisi profonda. La nuova frontiera è rappresentata da Macron. Gozi ne parlerà domenica in un convegno, a Roma, intitolato “Democratici e liberali per un nuovo riformismo europeo nella stagione della contraddizione populista”.

Leggi l’articolo completo su Il Giornale

Il Foglio – Per superare il Pd serve una En Marche europea. Parla Gozi.

Secondo il sottosegretario alla presidenza del Consiglio il movimento di Macron potrebbe essere una buona base di partenza per la rinascita del progressismo italiano e la rifondazione di quello europeo.
Articolo di David Allegranti


Roma. Sandro Gozi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega agli affari europei, è appena tornato dalla Francia, dove ha buoni amici nel governo e nel partito di Emmanuel MacronEn Marche. Non ci gira attorno e al Foglio dice chiaro che è arrivato il momento di superare il Pdun partito ormai “insufficiente”, come dimostra il 18 per cento ottenuto alle elezioni del quattro marzo, e che il movimento macroniano potrebbe essere una buona base di partenza per la rinascita del progressismo italiano e la rifondazione del progressismo europeo.

Leggi l’articolo completo su Il Foglio