Skip to main content

Per una convenzione nazionale dei cittadini Liberale Riformatrice Europeista

Risulta sempre più necessario costruire un luogo di elaborazione, proposta ma anche di costruzione di soggettività e protagonismo politico e civile, con tratti modernamente liberali e riformatori.
Assistiamo oramai da troppo tempo, in Italia, alla consunzione del dibattito pubblico, preda di rancori, estremizzazioni inconcludenti e pericolose, tribalizzazioni proprie di una società alla deriva. Altrove, in Spagna con Ciudadanos, in Francia con En Marche, in Germania con la rinnovata vitalità di liberali e verdi, altrove con il rilancio dell’iniziativa liberale, si sono gettate le basi per un processo nuovo, che avrà nelle elezioni europee del prossimo maggio il suo passaggio obbligato.
L’Italia non può restarne fuori.
Ne’ è pensabile che aggregazioni politiche oggi dilaniate da crisi identitarie e di leadership possano virtuosamente e da sole intercettare le tante energie civiche presenti nel paese. Approfondisci